Distanti ma uniti, incontro on-line per sentirsi tutti più vicini

21/04/2020

 

Dopo alcune riunioni organizzative del Consiglio Direttivo Sezionale svoltesi le scorse settimane e alle quali hanno partecipato anche il componente del Comitato Nazionale dell’AIA Alberto Zaroli e il presidente del Comitato Regionale Arbitri della Lombardia Alessandro Pizzi, ieri sera si è svolto ufficialmente il primo incontro riservato agli associati degli organi tecnici nazionali e di quello regionale della Sezione AIA di Crema “Cristian Bertolotti”.

Il presidente Annunziato Scopelliti ha fatto il punto della situazione a circa due mesi dall’inizio dell’emergenza sanitaria da Covid-19, rendendo partecipi gli associati delle principali decisioni e iniziative assunte a livello nazionale, regionale e locale. Si è detto molto soddisfatto del livello di coinvolgimento tecnico e associativo che il CRA Lombardia sta garantendo a tutti i suoi associati. Sincerati delle buone condizioni di salute di tutti i presenti, i partecipanti sono intervenuti per portare un saluto e raccontare la loro personale esperienza.

L’incontro di ieri fa parte di una serie di incontri che, nel corso delle prossime due settimana, coinvolgeranno tutti gli associati della Sezione AIA di Crema “Cristian Bertolotti”. Questa sera, in particolare, sarà la volta delle donne arbitro, un nutrito gruppo di quasi 20 elementi che operano a disposizione dell’organo tecnico sezionale e di quello regionale. Venerdì 24 aprile 2020 alle ore 20:30 toccherà agli arbitri delle categorie Juniores, Terza Categoria e Seconda Categoria e agli osservatori arbitrali. Lunedì si incontreranno per la seconda volta gli arbitri nazionali e regionali. I colleghi del Settore Giovanile e Scolastico, che hanno già partecipato ad un progetto tecnico a distanza, concluderanno il primo ciclo di incontri mercoledì 29 aprile 2020.

Se è vero che il lockdown ci isola, è altrettanto vero che la passione e la determinazione degli arbitri cremaschi a lungo andare sapranno vincere e superare anche questa sfida; gli incontri on-line vogliono essere un piccolo spiraglio di speranza per un rapido ritorno alla normalità.

Foto di "gruppo" dell'incontro tra gli associati degli organi tecnici nazionali e di quello regionale
Foto di "gruppo" dell'incontro tra gli associati degli organi tecnici nazionali e di quello regionale
Foto di "gruppo" dell'incontro riservato agli associati delle categorie Giovanissimi e Allievi
Foto di "gruppo" dell'incontro riservato agli associati delle categorie Giovanissimi e Allievi
Foto di "gruppo" delle donne arbitro della Sezione AIA di Crema
Foto di "gruppo" delle donne arbitro della Sezione AIA di Crema

Andrà tutto bene, raccolta fondi degli arbitri per l’ASST di Crema

21/04/2020

di Perrella Giulia

 

Andrà tutto bene. Anche la Sezione AIA di Crema “Cristian Bertolotti” crede fermamente in questo messaggio e ha voluto dare il suo concreto contributo per fronteggiare il nemico invisibile che ci ha attaccati. “Non possiamo e non vogliamo rimanere indifferenti di fronte a tutto ciò che sta accadendo” ha ribadito il presidente Annunziato Scopelliti, trovando consenso unanime da parte di tutto il Consiglio direttivo sezionale; è stata perciò indetta una raccolta fondi denominata “Scendiamo in campo contro il Covid-19” a cui ciascun associato ha potuto liberamente partecipare e, laddove volesse, fare una piccola donazione; un’iniziativa di grande successo per la piccola sezione cremasca che è riuscita a devolvere la somma di € 2700,00 all’Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Crema, schierata in prima linea contro il virus. I fischietti cremaschi hanno sin da subito mostrato una grande volontà e disponibilità verso questa iniziativa, dimostrandosi particolarmente vicini all’emergenza sanitaria che ha avvolto il nostro paese, convinti fino in fondo che anche solo un piccolo contributo possa davvero fare la differenza. Inoltre ci tengono a ribadire il messaggio che da un mese e mezzo a questa parte ci si sente ripetere tutti i giorni: Restiamo a casa, usciamo solo se necessario, facciamo qualche sacrificio, rimaniamo distanti oggi per abbracciarci più forte domani!

Scendiamo in campo contro il Covid-19

05/04/2020

Lutto: scomparsa dell'osservatore arbitrale Luciano Vescovi

19/03/2020

 

Nel giro di pochi giorni la Sezione Associazione Italiana Arbitri di Crema “Cristian Bertolotti” piange la sua seconda vittima da Covid-19. Nella mattinata di oggi, giovedì 19 marzo 2020, giorno di San Giuseppe, è mancato all’affetto dei suoi cari l’osservatore arbitrale Luciano Vescovi.

Luciano è entrato a far parte dell’Associazione il 10 maggio 1980. È stato arbitro prima in Sezione e poi al Comitato Regionale Arbitri della Lombardia fino alla II Categoria, ma è come osservatore, al servizio dei colleghi più giovani, che ha speso la maggior parte della sua vita associativa. Ha superato il corso per osservatori arbitrali nel 1997 e per più di vent’anni ha contribuito con grande impegno alla crescita degli arbitri cremaschi e dell’intera regione lombarda.

Si è sempre dedicato con passione, impegno e dedizione alla crescita dei ragazzi, svolgendo sia la funzione di tutor che quella di osservatore arbitrale. Chiunque lo ricorda come una persona pacata e gentile, sempre particolarmente disponibile con tutti; sorridente e gioioso non mancava mai di salutare e di riservare parole dolci per chiunque incontrasse.

In un momento così difficile per il nostro Paese, la Sezione si stringe tutta attorno ai famigliari, la moglie Szczepanska e i figli Sara e Nicola, per un commosso abbraccio.

 

Buon viaggio Luciano, sarai sempre con noi.

Luciano insieme al Presidente dell'Associazione Italiana Arbitri Marcello Nicchi nel 2011
Luciano insieme al Presidente dell'Associazione Italiana Arbitri Marcello Nicchi nel 2011

Pietro Severgnini, una vita con la divisa sulla pelle

12/03/2020

 

Pietro Severgnini è nato a Crema il 20 settembre 1937. È cresciuto fin da piccolo con lo sport nel sangue e con la passione per il gioco del calcio, come tanti ragazzi ha infatti calciato il pallone fin da piccolo. Ha vestito la maglia della Pergolettese dal 1953 al 1955 giocando per la squadra giovanile. Terminata l’attività da calciatore si è iscritto al corso per arbitri di calcio, iniziando a scrivere una grandiosa storia…

Pietro è entrato a far parte dell'Associazione Italiana Arbitri - Settore Arbitrale nella ss 1955/1956 prima come aspirante arbitro e poi come arbitro effettivo al CAR - Comitato Arbitri Regionale - della Lombardia. Alla fine della ss 1964/1965 è stato promosso alla CAD, l’allora Commissione Arbitri Nazionale di Serie D, per la quale ha operato per due stagioni sportive. Al termine dell’esperienza nazionale si è messo nuovamente a disposizione del CAR della Lombardia ed è stato suo rappresentante alla Commissione Arbitri Interregionale presso la Lega Nazionale Semiprofessionisti (CAI) in qualità di guardalinee nella ss 1969/1970.

Appese le scarpette al chiodo, dopo aver diretto 775 gare, ha frequentato con profitto il corso di qualificazione alla funzione di commissario speciale nel corso della ss 1970/1971. Dopo aver visionato gli arbitri delle categorie regionali ha operato per la CAD dalla ss 1985/86 alla ss 1987/1988 facendo, quindi, rientro in Sezione.

All’attività arbitrale precisa e costante, Pietro ha sempre affiancato una qualificata attività associativa, al servizio della propria Sezione, prima di Cremona e poi di Crema, e dell'Associazione intera.

Alla Sezione di Cremona è stato delegato tecnico dal 1964 al 1969 e consigliere dal 1967 al 1969. Ha ricoperto, inoltre, il ruolo di delegato tecnico prima e di vice presidente poi presso il CSI - Centro Sportivo Italiano - di Crema complessivamente dal 1965 al 1972.

Nel 1973 è stato uno tra i più importanti promotori della nascita della nostra Sezione, insieme ai colleghi Ardigò Giuseppe, Crotti Dario, Firmi Giuseppe, Ghezzi Giovanni e Valcarenghi Pietro. Il 31 ottobre 1973 è stato ufficialmente trasferito alla neonata Sezione, per la quale ha ricoperto l’incarico di vicepresidente fino al 1978. Dal 1979 al 1982 è stato presidente della Sezione di Crema. Nel 1984 è stato nominato arbitro benemerito ed è poi stato insignito con la stella di bronzo al merito sportivo, poiché con il suo impegno ha contribuito notevolmente al radicamento dell’associazione sul territorio cremasco. Tra la fine degli anni ‘80 e l’inizio degli anni ‘90 ha ricoperto importanti ruoli sia all’interno del consiglio direttivo sezionale che nel collegio dei revisori sezionali della Sezione di Crema. Nel 2011 ha terminato l’attività di osservatore arbitrale, dopo aver visionato 751 gare nell’arco della sua carriera.

Negli ultimi anni non ha mai fatto mancare la sua presenza in sezione, partecipando agli eventi associativi più importanti di ogni stagione sportiva e portando la sua preziosa esperienza a tutti gli associati cremaschi. La nomina a presidente onorario della Sezione AIA di Crema “Cristian Bertolotti” è stato il giusto riconoscimento per il suo grandioso percorso arbitrale.

Convinti che continuerà a seguire tutti gli arbitri cremaschi ogni volta che scenderanno in campo, lo ringraziamo per la dedizione mostrata verso l’Associazione durante tutta la sua vita.

L'A.B. Pietro Severgnini con l'amico di sempre, l'A.B. Giovanni Ghezzi
L'A.B. Pietro Severgnini con l'amico di sempre, l'A.B. Giovanni Ghezzi

Lutto: scomparsa del presidente onorario Pietro Severgnini

11/03/2020

 

In un momento così difficile per il nostro Paese, nel quale infuria il terribile Covid-19, la Sezione Associazione Italiana Arbitri di Crema “Cristian Bertolotti” viene travolta da una tremenda notizia: la scomparsa del Presidente Onorario Pietro Severgnini, il fondatore, insieme ad altri, della Sezione cremasca, una colonna portante della nostra storia associativa. Pietro era un esempio incredibile per tutti, l’appartenenza all’associazione lo rendeva orgoglioso e pieno di vita, sempre sorridente, fiero di rivestire un ruolo importante come quello del Presidente Onorario. I suoi quasi 65 anni di tessera dimostrano quanto fosse legato ai valori dell'associazione, a questa passione e a quanto tenesse agli arbitri di Crema. Orgoglio e passione, due parole che descrivono perfettamente Pietro. Vogliamo ricordarlo sorridente, come quando alla cena sezionale del 2015 riceveva l’attestato per il sessantesimo anniversario di appartenenza, augurandoci che possa essere fonte d’ispirazione per tutti gli associati cremaschi e non solo.

 

Buon viaggio Pietro, sarai sempre con noi.

Consegna dell'attestato e della spilla all'A.B. Pietro Severgnini per il 60 anniversario di appartenenza all'Associazione Italiana Arbitri
Consegna dell'attestato e della spilla all'A.B. Pietro Severgnini per il 60 anniversario di appartenenza all'Associazione Italiana Arbitri
Sito Figc

Sezione A.I.A. Crema

"Cristian Bertolotti"

via Carmelitani 8/b

26013 Crema (CR)

Italia

 

tel. 037382388

fax. 037382388

 

Mail istituzionale

crema@aia-figc.it

 

Mail presidente

pres.crema@aia-figc.it

 

Mail segreteria 

segreteria@aiacrema.com

 

Mail Corso Arbitri

corso.arbitri@aiacrema.com

Link sinfonia4you
Link rapporti regionali

SPONSOR ETICO DEGLI ARBITRI CREMASCHI